PLANETAROOM SUPERIOR

CAMERE

PRENOTA ONLINE

ecofriendly diversamente abili animali celiaci

PLANETAROOM SUPERIOR

di Laurent Moreau 

La camera 301 vede protagonista Laurent Moreau con una residenza artistica che lo ha coinvolto ad immaginare un progetto ad hoc lavorando sulle pareti e gli arredi della stanza.

Mentre di notte si dorme, nel buio il cielo pullula di stelle che brillano, di pianeti, luci di varie intensità. Mentre di notte si dorme, si possono compiere viaggi impossibili; è proprio un viaggio nella volta celeste quello a cui ci invita Laurent Moreau: le pareti si trasformano in un cielo-planetario, in cui si fluttua, una dimensione senza peso, uno spazio a forma di pareti, con astri dai colori onirici e irreali.
Moreau ci invita ad esplorare, trovare particolari nascosti in punti inusuali, come un piccolo astronauta che galleggia, abbandonarsi alla leggerezza della notte.

Laurent Moreau è uno degli illustratori francesi più noti del momento: il segno sintetico e fluido, i colori piatti e vividi, l’attenzione grafica e l’espressività dei suoi personaggi sono i tratti distintivi di uno stile capace di raccontare, con l’apparente semplicità delle sue storie, universi profondi e spesso oscuri. 
Di grande talento, ha già pubblicato con numerose case editrici francesi, come Actes Sud Junior, Hélium, Rouergue, Gallimard e Milan, e i suoi albi sono inconfondibili. Eclettico e originale, ha più volte “sconfinato” nell'ambito del fumetto, della carta stampata e della grafica. Fra le sue opere ricordiamo Nuit de rêve (Actes Sud Junior, 2012), A quoi penses-tu? (Hélium, 2011), Les Beaux Instants (Helium, 2010), Valentin le mécanicien (Actes Sud, 2010), L'enfant dans la tempête (Rouergue, 2009), Jour de pêche (Actes Sud, 2008). In Italia i suoi lavori sono pubblicati da Orecchio Acerbo: Nella foresta delle maschere (2016), La mia famiglia selvaggia (2014), Dopo (2014) e A che pensi? (2012).
Moreau fa parte dell’associazione Central Vapeur che da anni organizza a Strasburgo l’omonimo festival dedicato a illustrazione, fumetto, editoria indipendente e zines, una delle più interessanti realtà europee in questo campo. Attualmente vive a Strasburgo dove, nel 2007, si è diplomato a l'École des Arts Décoratifs. 

La camera è stata realizzata in collaborazione con BilBOlBul, Festival Internazionale del Fumetto, edizione 2016.
BilBOLBUl Website 

Photogallery